Tua moglie è come una sorgente
d’acqua pura:
bevi a quella fonte.
La tua sorgente non straripi al di fuori,
i suoi ruscelli non allaghino le strade,
ma siano per te soltanto
e non per gli estranei.
Benedetta la tua sorgente,
la donna che hai sposato nella tua gioventù!
Con lei sii felice.
Cerva graziosa, amabile gazzella!
Il suo seno ti colmi sempre di piacere,
ed ella ti abbracci nel suo amore.
Figlio mio, perché innamorarti
di una donna sposata
e stringerti al petto la moglie di un altro?
Attento! Il Signore vede tutto,
esamina tutte le azioni umane.
Il malvagio è prigioniero dei suoi stessi
peccati:
cadrà nella trappola dei suoi crimini,
morirà per mancanza di saggezza,
si perderà per la sua stoltezza.

Proverbi (5, 15-23)

Fedeltà alla moglie ultima modifica: 2017-03-27T18:27:05+00:00 da Alberto Nicelli (Modesto)