L’amministrazione del battesimo si attua in una forma che ti fa capire come una è la sostanza del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Il sacerdote, infatti, nello stesso momento in cui proclama solennemente: «Questi è battezzato nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo», ti fa chinare e levare la testa tre volte per disporti, con questi atti, ad accogliere la venuta dello Spirito.
Effettivamente, non è il sacerdote a posare la mano sul tuo capo, ma è Cristo stesso, che ti tocca con la sua destra. Ciò risulta dalle parole usate dal ministro. Egli non dice: «Io ti battezzo», ma: «Costui è battezzato», significando, col mettere a disposizione dello Spirito la sua mano, che egli è soltanto il ministro della grazia. Chi compie ogni cosa è il Padre, il Figlio e lo Spirito santo: l’individua Trinità. Questa è la fede che ci offre la remissione dei peccati e questa riconciliazione ci dona la figliolanza divina.

S. Giovanni Crisostomo – Catechesi battesimali
[Nell’ immagine: battesimo ortodosso nel fiume Giordano]

Il battesimo ultima modifica: 2017-04-05T20:53:38+00:00 da Alberto Nicelli (Modesto)