«Ecco, ahimé, perché tutto il Cristianesimo sfuma in chiacchiere: si è tolto tutto il pericolo che esso porta in sé e lo si è ridotto a civetteria e a consolazione insulsa […] Se nell’esser cristiani non vi è ogni momento, come al principio, assolutamente il più grande pericolo umano possibile, il Cristianesimo è abolito.»

Søren Kierkegaard (1813 – 1855) – Diario

[Nell’immagine: martirio di S. Abibo di Edessa – Menologio di Basilio II, codice miniato bizantino, fine X sec.]

Il pericolo nel Cristianesimo ultima modifica: 2017-04-09T20:25:45+00:00 da Alberto Nicelli (Modesto)