Famiglia Page 1 of 2

Tua moglie è come una sorgente
d’acqua pura:
bevi a quella fonte.
La tua sorgente non straripi al di fuori,
i suoi ruscelli non allaghino le strade,
ma siano per te soltanto
e non per gli estranei.
Benedetta la tua sorgente,
la donna che hai sposato nella tua gioventù!
Con lei sii felice.
Cerva graziosa, amabile gazzella!
Il suo seno ti colmi sempre di piacere,
ed ella ti abbracci nel suo amore.
Figlio mio, perché innamorarti
di una donna sposata
e stringerti al petto la moglie di un altro?
Attento! Il Signore vede tutto,
esamina tutte le azioni umane.
Il malvagio è prigioniero dei suoi stessi
peccati:
cadrà nella trappola dei suoi crimini,
morirà per mancanza di saggezza,
si perderà per la sua stoltezza.

Proverbi (5, 15-23)

(…) Chi onora il padre espia i peccati,
chi onora sua madre è come chi accumula tesori.
Chi onora il padre avrà gioia dai propri figli
e sarà esaudito nel giorno della sua preghiera.
Chi glorifica il padre vivrà a lungo,
chi obbedisce al Signore darà consolazione alla madre.
Chi teme il Signore, onora il padre
e serve come padroni i suoi genitori.
Con le azioni e con le parole onora tuo padre,
perché scenda su di te la sua benedizione,
poiché la benedizione del padre consolida le case dei figli,
la maledizione della madre ne scalza le fondamenta.
(…) Figlio, soccorri tuo padre nella vecchiaia,
non contristarlo durante la sua vita.
Sii indulgente, anche se perde il senno,
e non disprezzarlo, mentre tu sei nel pieno vigore.
L’opera buona verso il padre non sarà dimenticata,
otterrà il perdono dei peccati, rinnoverà la tua casa.
Nel giorno della tua tribolazione Dio si ricorderà di te,
come brina al calore si scioglieranno i tuoi peccati.
Chi abbandona il padre è come un bestemmiatore,
chi insulta sua madre è maledetto dal Signore.

Siracide (3, 1-16)

Chi ama il proprio figlio usa spesso la frusta per lui,
per gioire di lui alla fine. (…)
Un cavallo non domato diventa caparbio,
un figlio lasciato a se stesso diventa testardo.
Vezzeggia il figlio ed egli ti riserverà delle sorprese,
scherza con lui, ti procurerà dispiaceri.
Non ridere con lui per non doverti rattristare,
e non debba alla fine digrignare i denti.
Non concedergli libertà in gioventù,
non prendere alla leggera i suoi errori.
Piegagli il collo quando è giovane,
e battigli i fianchi finché è fanciullo,
perché poi intestardito non ti disobbedisca
e tu ne abbia un profondo dolore.
Educa tuo figlio e prenditi cura di lui,
così non dovrai sopportare la sua insolenza.

Siracide (30, 1-13)

Fortunato il marito di una brava moglie,
il numero dei suoi giorni sarà doppio.
Una donna valorosa è la gioia del marito,
egli passerà in pace i suoi anni.
Una brava moglie è davvero una fortuna,
viene assegnata a chi teme il Signore.
Ricco o povero, il suo cuore è contento,
in ogni circostanza il suo volto è gioioso.

Siracide (26, 1-4)

Il piu grande nemico nella vita famigliare è l’egoismo. Il grande segreto della vita famigliare è nell’imparare a perdonare. Meglio non cambiare la moglie ma cambiare se stessi. Non siate maestri alla vostra moglie. Il miglior metodo per insegnarle qualcosa è amarla.

Gabriel Kareysky

“C’è un aspetto per il quale i matrimoni moderni falliscono quasi certamente: cercano di raggiungere uno scopo impossibile. Il desiderio di venerazione è profondo e insito nella natura umana, ma deve essere diretto a Dio. Avendo perso l’idea di Dio, molti uomini e donne iniziano la loro vita matrimoniale venerandosi l’un l’altro. E così arriva la disillusione. Nessun uomo può essere tutto per sua moglie e nessuna donna può essere tutto per il marito: solo il Dio infinito può essere tutto per l’uomo e per la donna che ha creato per Lui.”

Gilbert Keith Chesterton (1874 – 1936), scrittore britannico.

Il Signore ha creato la famiglia e voi – due persone diverse – dovete imparare a coesistere l’uno con l’altro, far entrare nel proprio spazio personale uno spazio altrui affinchè diventino uno. Se questo riesce, solo allora sarà possibile ragionare se l’uomo ama Dio o no. Perchè Dio per i più è un astrazione: si c’è là la qualche parte. Mentre il vangelo dice chiaro: “Ama il tuo prossimo come te stesso” (Mt. 19:19) E persone piu vicine di moglie e marito non si possono inventare.
Elia Provadia

Dovete ricordarvi che il piu grande errore che compiono quei genitori innamorati dei propri figli piccoli è che perdonano tutto e non li puniscono mai.

Luca di Crimea

Entrate nel matrimonio per avvicinarvi a Dio, non per stare vicini l’un l’altro e dimenticare Dio!
Joachim Parr

Il migior modo per un padre di amare i propri figli è amare la loro madre. La paternità inizia dalla prontezza a prendersi le responsabilità per la moglie, per i figli, per la famiglia.

Vladimir Rovinskii