Esiste il concetto di “contaminazione emotiva”. La donna contamina con le sue emozioni gli altri membri della famiglia. Colui che la donna non ama – non è amato dai suoi figli, ne dal marito ne dagli animali domestici. Nessuno realizza cosa succede ma l’agressività di tutti i familiari si rivolge contro questa persona. Anche se lei non ha detto nulla contamina tutti con le proprie emozioni e atteggiamenti.

Purchè in casa vi sia pace e felicità la moglie deve mantenersi in condizione di pace e tranquillità. Quando arriva il marito lei si calma, calma tutti e questo stato di calma trasmette ai figli e al marito. I figli poi ricordano questi momenti dell’arrivo del padre dal lavoro come pace, gioia e felicità. Purchè i figli siano calmi e felici devono vivere in un ambiente tranquillo. Per questo alla donna nella misura della sua inclinazione a manifestare esplosioni emotive è necessario esercitare la volontà e periodicamente tenersi a freno.

Contrario alla quiete è la condizione di tensione e insoddisfazione. “Povera me, consumata, ho cosi tante cose da fare e lui non mi aiuta, lui deve aiutarmi nelle cose di casa.” Cosa ricorderanno i figli di questa madre? Cosa riprodurranno nelle loro vite?…

Liudmila Ermakova

Contaminazione emotiva ultima modifica: 2016-07-31T21:13:24+00:00 da Andrey